Trapani, città candidata a Capitale Italiana della Cultura 2021

Trapani, città candidata a Capitale Italiana della Cultura 2021

 

La città di Trapani si candida a Capitale Italiana della Cultura 2021 con il claim “Capitale delle Culture Euromediterranee”.
Abbiamo dato il nostro contributo disegnando il logo di candidatura che è stato presentato oggi sulla pagina Facebook ufficiale.

“La chiesa di Sant’Agostino è una delle più antiche chiese di Trapani. Si trova nel centro storico della città, in piazzetta Saturno, Dio patrono di Trapani (secondo la tradizione mitologica Trapani sarebbe sorta dalla falce caduta dalla mano di Saturno). Edificata in epoca normanna è stata poi condotta dagli aragonesi e in seguito dagli spagnoli rimanendo centrale nel susseguirsi delle dominazioni. Durante la seconda guerra mondiale i bombardamenti distrussero l’abside e la navata e oggi dell’assetto originale resta il prospetto principale che presenta un importante rosone, costruito da maestranze locali con pietra proveniente dalle antiche cave di Pietretagliate. È dominato da simboli delle tre principali religioni monoteiste: le gelosie traforate sono tipicamente arabe, le stelle di Davide, ebraiche, e l’Agnus Dei, al centro. Il tutto incastonato nel motivo a vescica piscis e decorato con elementi fitomorfi che richiamano il paradiso terrestre, simboli tipicamente cristiani.
Oggi questo rosone è senz’altro uno dei principali elementi che caratterizzano l’aspetto della città.

 

Il dinamico movimento degli archetti intrecciati che compongono il rosone è l’elemento grafico che caratterizza il pittogramma e che simboleggia l’interconnessione delle culture mediterranee in un’armoniosa trama di visioni e tradizioni.

 

La palette colori di cui è composto il logo richiama lo stemma della Città di Trapani.

 

L’effetto finale è quello di una coinvolgente e folcloristica esplosione di cerchi colorati, che richiamano oltretutto decorazioni tipiche del mediterraneo (luminarie, ceramiche, carretti siciliani, etc…)”.